FORMAZIONE PER IL CORRETTO USO DELLE ATTREZZATURE DI LAVORO

La Conferenza Stato-Regioni n.53 del 22 Febbraio 2012 ha approvato un accordo, entrato in vigore il 12 Marzo 2013, che individua le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di questa abilitazione.

ATTREZZATURE

Le attrezzature per l’uso delle quali è prevista formazione specifica sono:

  • piattaforme di lavoro mobili elevabili;
  • gru a torre;
  • gru mobile;
  • gru per autocarro;
  • carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo;
  • trattori agricoli o forestali;
  • macchine movimento terra;
  • pompe per calcestruzzo

IN SINTESI

L’accordo definisce i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi e i requisiti minimi di validità della formazione da erogare a questi lavoratori.

Nello specifico, vengono definiti i requisiti minimi dei corsi, che devono disporre di un responsabile, di un registro di presenza, di un numero massimo di allievi per ogni corso non superiore alle 24 unità, di un rapporto istruttore allievi nella pratica in aree idonee non superiore di 1 a 6.

Tre generalmente le tipologie di modulo formativo: teorico, tecnico e pratico. Al termine di ogni modulo e alla conclusione dell’intero iter sono previste prove di valutazione. Al termine delle prove di valutazione saranno rilasciati attestati di abilitazione.  L’abilitazione durerà 5 anni e per il rinnovo occorrerà seguire un corso di aggiornamento della durata di 4 anni.