Corte di Cassazione Sezione IV Penale, Sentenza n. 38643/13 – Responsabilità RSPP per morte lavoratore

Morte per esplosione durante i lavori di molatura.

Corte di Cassazione Sezione IV Penale, Sentenza n. 38643/13 – Responsabilità RSPP per morte lavoratore

In tema di sicurezza sul lavoro, la Corte di Cassazione, con riferimento all’incidente mortale occorso al lavoratore, ha chiarito che risponde per omicidio colposo non solo il datore di lavoro ma anche il responsabile del servizio prevenzione (Rspp), qualora quest’ultimo ometta di segnalare situazioni di rischio o dia un suggerimento sbagliato al titolare dell’azienda.

In particolare la Suprema Corte, con la Sentenza n. 38643 del 19 settembre 2013, ha statuito la sussistenza di una responsabilità per violazione delle norme antinfortunistiche, dal momento che il datore ed il Rspp non avevano verificato l’idoneità del lavoratore allo svolgimento della mansione, né avevano impedito l’utilizzo di un macchinario privo di adeguati dispositivi di sicurezza.

 

 Download QUI

, , , , , , , , , , , , , ,